Associazione Proloco Piandiscò

L’Associazione Proloco Piandiscò si caratterizza per l’attività di coordinamento delle molteplici realtà associative locali, armonizzandone e promuovendone l’attività, fornendo loro il necessario supporto logistico e costituendone il tramite con l’Amministrazione del Comune di Castelfranco Piandiscò.

La nostra è dunque una sovrastruttura associativa, che veicola il dialogo tra Associazionismo ed Amministrazione, operando in prima persona per la promozione di attività ricreative, benefiche e culturali, o garantendo le attività dei membri.

Abbiamo inoltre posto in essere una rete di rapporti e collaborazioni che ci rende visibili anche nei centri e Comuni limitrofi.
Il Consiglio Direttivo è formato dal Presidente (Ilaria Bruschetini), dal Vice-Presidente(Pablo Cancialli ), dal Segretario (Francesca Piccardi), dal Tesoriere (Romina Bianchini) e da i Consiglieri (Amedeo Sordi, Carlo Fantoni, Mirco Redditi, Riccardo Franzoni e Simone Piccioli).

Il Consiglio Allargato è formato da Associazioni, Comitati e gruppi spontanei di Piandiscò (in totale oltre 20 membri).

Eventi patrocinati dall’ Ass. Proloco Piandiscò

Art&Musica

Art&Musica è un’ Associazione culturale attiva a Pian di Sco’con lo scopo di promuovere musicisti e artisti e di diffondere arte e cultura nell’ambito locale di appartenenza.
L’associazione organizza da 12 anni il festival Art&Musica, della durata di tre giorni a giugno: concerti, esposizioni di arti visive, mercatino dell’artigianato, caffè letterario, attività per i piccoli.
Oltre al festival, durante l’anno, vengono promossi eventi collaterali: mostre, concerti, spettacoli in teatro, piccoli shot event con musica allo scopo di essere attivi e di reperire finanziamenti per il festival di giugno.

www.artemusicafestival.it

Carnevalissimo Piandiscoese

Il carnevale,una festa talvolta dimenticata o ristretta ad un gruppetto di bambini vestiti da i loro eroi che si tirano coriandoli per le vie del centro. In Pian di scò questo non accade. Il carnevale è visto come una grande festa dove decine di persone, da ottobre, impiegano il loro tempo libero e le loro forze per creare questi carri. Queste persone partono da un semplice ammasso di ferri e a forza di saldature, cartapesta e colore danno vita, come artisti, a opere che solo nella loro mente hanno forma.Per 4 domeniche e un sabato notte la parte vecchia del paese perde la sua solenne freddezza per trasformarsi in un filone colorato di persone e luci che ridono e scherzano mascherati da ciò che vogliono come concerne all’antica tradizione carnevalesca. Il carnevale di Pian di scò è grande di tutti quei valori che lo portano ad essere una tradizione duratura nel tempo da più di 30 anni

 

Feste del Perdono

In aggiornamento…

Giochi Senza Frontiere

Evento caratteristico dell’estate piandiscoese, giunto ormai alla VII edizione; dai primi Gsf Piandiscoesi del 2009, la manifestazione è cresciuta sempre più, attirando anche squadre extraregionali; il format è costituito da una prima giornata di giochi di terra (allo Stadio Comunale di Piandiscò), una seconda di giochi d’acqua (con location variabile, dalla piscina di Reggello al Camping Girasole per giungere infine alla piscina Las Vegas) e la serata conclusiva con l’ormai tradizionale cena in strada. L’attività degli organizzatori ha permesso di costituire, con altre realtà sparse nelle diverse Regioni, un network nazionale chiamato “L’Italia Gioca”, che ha già visto due edizioni nazionali dei Gsf in cui Piandiscò ha rappresentato la Toscana. Il gruppo dei Gsf durante l’anno organizza altri eventi collaterali in funzione di promuovere e migliorare sempre più l’evento principale. Da diversi anni è attiva la collaborazione con il CALCIT Valdarno.

http://www.giochisenzafrontierevaldarnogioca.it

Presepe Vivente

Il Presepe Vivente di Piandiscò si è affermato negli anni come una delle più importanti manifestazioni del paese, sia per quanto riguarda l’aspetto folkloristico-culturale-religioso, sia perché riesce ad attirare un numero sempre maggiore di visitatori da tutto il Valdarno e oltre. Uno dei fattori determinanti il suo successo è sicuramente la partecipazione, nella fase di preparazione e di realizzazione, di molti cittadini piandiscoesi, che si sono organizzati in un Comitato specifico. Il lavoro del Comitato dura per tutto l’arco dell’anno e comprende la realizzazione di eventi e feste di autofinanziamento, volte anche alla rivalorizzazione di alcune zone di Pian di Scò assai importanti dal punto di vista storico-artistico, ma purtroppo poco conosciute o apprezzate. Parallelamente, i membri del Comitato si dividono in gruppi di lavoro finalizzati alla realizzazione delle botteghe artigiane o di momenti di animazione in occasione del Presepe, e si impegnano per riscoprire antichi mestieri o apprendere arti ormai dimenticate. Da diversi anni, ormai, è stato avviato un laboratorio di danze popolari, mentre altre persone sono andate a riscoprire i mestieri del carbonaio, del norcino, del sellaio, del cestaio… Alcune volontarie hanno inoltre avviato un laboratorio di costumi sullo stile del presepe napoletano, donando così alla manifestazione un ulteriore valore artistico. Il tutto in uno spirito di allegria e condivisione in cui, crediamo, risiede davvero la forza di questo gruppo e il segreto del successo sempre maggiore dell’evento. Uno “spirito” che si declina anche come “Spirito”, con la S maiuscola, a rimarcare il carattere insieme popolare e sacro dell’evento, teso ad inserire il “popolare” in una cornice “sacrale” ed a rinvenire il “sacro” in una dimensione “temporale”

Strappaporpacci

Raduno di mountain bike, uno degli eventi più giovani, in quanto la prima edizione è targata 2015; l’organizzazione è curata dal gruppo “Tafano’s Bikers” e la manifestazione si caratterizza per un giro caratteristico nelle strade rurali locali, con passaggi e paesaggi caratteristici, fino alla salita conclusiva, chiamata appunto “strappaporpacci”. Ai partecipanti viene offerto un pacco gara e la possibilità di incontrare (e perché no, scontrare) tanti altri appassionati delle ruote grasse. Nell’occasione viene anche ricordato Daniele Taviti, compagno di tante avventure con i “Tafano’s”. Il successo delle prime edizioni ha fatto maturare negli organizzatori la volontà di proseguire nel rendere questo evento un must della primavera piandiscoese.

Nord vs. Sud

Dalla storica partita di calcio amatoriale prende origine questo evento che ha visto rinascere “la sfida che spacca in due il paese”, la cui prima edizione fu fatta dai ragazzi del ’52-’56 per inaugurare il campo sportivo P. Cuccoli.

La storia recente prende le mosse dal 2004, con edizioni ripetute nel 2005, 2006, 2008, 2010, 2012, 2013 e 2014, grazie alla collaborazione tra diverse Associazioni locali.

Altri membri

Associazione Peter Russell

Nata nel 2003, con l’autore ancora in vita, opera per farne conoscere la figura e l’opera, promuovendo iniziative culturali ed artistiche, attivano sinergie con altri enti ed incoraggiando l’attuazione di programmi di studio e ricerca nell’ambito del patrimonio letterario e librario di Peter Russell.

www.peterrussell.info

Passo dopo passo

In aggiornamento…

Asd Vaggio Piandiscò

In aggiornamento…

Usd Piandiscò

In aggiornamento…

Asd Piandiscoese

In aggiornamento…

Asd Pallavolo Piandiscò

In aggiornamento…

Asd Futura Team

In aggiornamento…

Filarmonica “Arturo Toscanini”

In aggiornamento…